Sala Relax

BAGNO TURCO

La sua origine è molto antica e ne troviamo traccia già tra gli egizi, greci e romani. Secondo questi popoli il bagno di vapore rinvigoriva e rigenerava non solo il corpo ma anche lo spirito.  Dopo la caduta dell’impero romano, gli arabi ripresero questa tradizione con dei bagni, chiamati ” hammam ” (“scaldare”).

Si tratta di un trattamento che si svolge in un ambiente chiuso dove l’umidità relativa è molto alta (dal 90 al 100%).  La temperatura interna varia dai 40 ai 60°C ed aumenta procedendo dal basso verso l’alto.

La sudorazione è meno intensa che in un ambiente molto caldo e secco come la sauna, ma dato che la permanenza è più prolungata, il risultato finale spesso è che la quantità di sudore traspirato è superiore.

l bagno turco ha diversi effetti benefici:

  • favorisce una profonda pulizia e purificazione della pelle
  • è utile per le vie respiratorie
  • ha un effetto tonificante e rilassante e riduce lo stress

Quando si sentono pulsare le tempie è il momento di terminare il bagno di vapore e effettuare una rapida doccia fredda; seguita, se ci si sente, da un altro bagno di vapore. L’alternanza di temperature è indispensabile per ottenere buone reazioni corporee.

Controindicazioni

Persone sofferenti di disturbi cardiovascolari dovrebbero evitare di praticare il bagno turco.

 

SAUNA FINLANDESE

La sauna è nata in Finlandia, dove veniva praticata già nel 1100, in un buco scavato nel terreno e poi coperto. Molti sono i metodi di esecuzione: la classica “sauna finlandese” viene effettuata in ambienti appositamente predisposti, nei quali la temperatura viene portata a circa 60° C per mezzo di stufe idonee. Dopo questo primo “bagno” di aria secca (la cui durata può essere di 10-15 minuti), si continua con un “bagno di vapore surriscaldato”, ottenuto gettando acqua su delle pietre roventi (della durata di 15-20 minuti). In questo modo, saturando l’ambiente di umidità, si favorisce un’abbondante sudorazione. Nei Paesi nordici si fa seguire questa fase da un bagno in acqua gelata, mentre negli altri si usa fare semplicemente una doccia gelata. L’interno degli ambienti per la sauna e le panche per gli utilizzatori sono rivestiti in legno grezzo, di pioppo o abete.

L’alta temperatura ha come effetto più evidente la sudorazione, meccanismo naturale che ha la funzione di regolare la temperatura corporea, mantenendola il più possibile vicina ai 37° C. Attraverso il sudore si eliminano acqua e, aumentando l’attività delle ghiandole sebacee, sostanze tossiche. L’aumento della temperatura corporea ha effetti benefici sulla muscolatura, che si rilassa e diminuisce la sua tensione.

Durante la sauna metabolismo e battito cardiaco aumentano, si ha vasodilatazione ed il sangue diventa meno “viscoso”: queste reazioni facilitano la circolazione del sangue nell’organismo.

Il calore può anche dare benefici a chi soffre di patologie respiratorie (bronchiti, sinusiti e riniti croniche); può favorire un recupero muscolare più veloce (con facilitato rilassamento e smaltimento di acido lattico), un effetto sedativo sulle terminazioni nervose e una ripresa migliore della circolazione periferica.

Controindicazioni

Persone sofferenti di disturbi cardiovascolari, in caso di pressione troppo alta o troppo bassa dovrebbero evitare di praticare il bagno turco.

 

IDROMASSAGGIO

L’idromassaggio è una soluzione decisamente distensiva per lasciarsi alle spalle una lunga e faticosa giornata nonché la formula ideale per riacquistare energia e vitalità prima di una serata movimentata o per affrontare un nuovo giorno, provando una sensazione di completo rilassamento del corpo e della mente.

In un idromassaggio i benefici dell’idroterapia confluiscono per regalare intense sensazioni di relax, piacere e benessere.
Molti ormai sanno che l’idromassaggio è in grado di prevenire problemi di natura estetica oltre che fisici.

Le bolle d’aria e il flusso dell’acqua comprimono e decomprimono i tessuti apportando vantaggi alla circolazione sanguigna e linfatica.
La pelle si giova dei rilassanti massaggi dell’acqua tonificandosi, levigandosi e distendendosi, mentre lo stress abbandona progressivamente il corpo che riacquista le forze.

L’idromassaggio inoltre è una vera fonte di benessere anche per la mente, infatti la pressione del massaggio stimola il rilascio di endorfine, che sollecitano le fibre nervose generando una sensazione di piacere e relax autentico.

Comments are closed.